come spiare un cellulare conoscendo solo il numero

Come spiare un cellulare conoscendo solo il numero

Indice
  1. Come spiare un cellulare gratis conoscendo solo il numero: quando e perché
  2. Spiare cellulare avendo solo il numero: mSpy?
  3. Esistono applicazioni per sapere come spiare un cellulare gratis conoscendo solo il numero?
  4. Spiare telefono con solo numero: possibile?
  5. Tracciare qualcuno solo con numero: Scannero
  6. Spiare cellulare gratis avendo solo il numero: altri metodi
  7. Altri modi per spiare senza programmi
  8. Conclusioni

Conoscete qualcuno che va in giro senza smartphone al giorno d’oggi? Probabilmente no: solo in Italia ci sono più smartphone che abitanti. I telefoni cellulari “intelligenti”, da quando sono diventati tali, sono diventati sostanzialmente onnipresenti all’interno del nostro quotidiano.

Essi, infatti, sono il nostro crocevia comunicativo e relazionale, tra applicazioni per la messaggistica istantanea, chiamate, SMS, social network, mappe e chi più ne ha più ne metta: è quasi impossibile farne a meno.

Questo non ha impedito a moltissimi di chiedersi come spiare un cellulare conoscendo solo il numero e la motivazione è presto detta: le credenziali d’accesso ai vari servizi che uno smartphone può erogare sono molto più difficile da ottenere rispetto a un numero di telefono poiché personali. I numeri di telefono, ancora oggi, si scambiano con facilità perché associati ai vari servizi di messaggistica.

All’interno di questo articolo andremo a scoprire quali sono le tecniche migliori per riuscire a spiare un cellulare gratis avendo solo il numero o pagando degli strumenti appositi per chiedere aiuto. Questa cosa è infatti possibile: basta semplicemente sapere come muoversi e sapere a cosa appoggiarsi. Addentriamoci allora nell’argomento cercando di lasciare al caso il minor numero di dettagli possibili.

Rispettiamo la tua privacy

Come spiare un cellulare gratis conoscendo solo il numero: quando e perché

I cellulari sono popolari, abbiamo capito, ma perché qualcuno dovrebbe sapere come spiare un cellulare gratis conoscendo solo il numero? Questa domanda, all’apparenza banale, in realtà lascia molto spazio per una pletora enorme di informazioni e ragionamenti diversi sul tema: quali possono essere i motivi per portare avanti attività di monitoraggio?

Quali possono essere queste motivazioni? Ne abbiamo, per voi, raccolte quattro diverse che cercano di coprire tutto l’ampio spettro di possibilità:

  • Effettuare parental control, ovvero monitorare le attività che i propri figli eseguono sul loro smartphone arginando rischi dovuti all’inesperienza.
  • Scoprire se il proprio partner sta avendo una relazione extraconiugale o se sta semplicemente chiudendo il rapporto a nostra insaputa.
  • Monitorare il comportamento di un dipendente che sta utilizzando in maniera scorretto lo smartphone aziendale di cui siamo legittimi proprietari.
  • Proteggere i più anziani o gli inesperti dalle minacce digitali derivanti da truffatori e malintenzionati che utilizzano i social network.

Non ci vuole tanto a capire perché basta leggere qualche articolo sull’aumento di intensità e redditività delle truffe online per capire che ci si trova davanti a una situazione praticamente endemica.

Anche navigando normalmente sui social network, piattaforme di base più sicure del “web libero”, è facile venire contattati nel tentativo di estorcere denaro o informazioni; figuriamoci se si utilizzano forum o piattaforme meno sicure, dove l’identificazione personale è ancora più difficile.

Nel monitorare gli smartphone di altre persone, va comunque detto, ci sono dei rischi legali da affrontare: le leggi moderne, infatti, considerano l’appropriarsi di informazioni personali un reato nella stragrande maggioranza dei casi. Bisogna innanzitutto dire che le leggi variano di stato in stato, ma per il contesto italiano possiamo riassumere la situazione nella seguente maniera.

Quando si è tutore legale o genitore di un minore è legittimo monitorare le attività del suo smartphone; se la persona che si vuole monitorare è invece maggiorenne è possibile effettuare il monitoraggio soltanto dopo aver ricevuto il suo consenso (meglio se scritto, per evitare problemi).

Per quanto riguarda invece gli smartphone aziendali, se si ricopre una posizione di massimo rilievo nell’azienda che ha acquistato effettivamente lo smartphone utilizzato è possibile monitorarlo senza problemi.

Spiare cellulare avendo solo il numero: mSpy?

mspy spia app

In tanti si chiedono come spiare un cellulare avendo solo il numero saltando a piè pari quella che è un occasione d’oro: utilizzare uno strumento di qualità come mSpy. Questo, infatti, è il nome di una potente applicazione per il monitoraggio a tutto tondo che va installata sullo smartphone che si vuole monitorare offrendo, nel mentre, una pletora di servizi potenti e interessanti.

Ecco qualche esempio di ciò che mSpy è in grado di fare dopo essere stato installato sullo smartphone che si vuole controllare.

  • Monitorare in tempo reale (o quasi) la posizione geografica dello smartphone, ciò sfruttando a proprio vantaggio il modulo GPS integrato;
  • Permettere al monitorante di sapere quali sono tutte le applicazioni installate sullo smartphone, quali le più usate, quali le disinstallate;
  • Dare accesso a tutti gli SMS inviati e ricevuti con lo smartphone, anche se questi sono stati cancellati dal proprietario;
  • Permettere la visione del registro chiamate dello smartphone, con numeri e orari, anche se rimosse manualmente dall’interno del registro;
  • Controllare le attività e le azioni fatte dal proprietario dello smartphone sugli account dei social network che utilizza;
  • Fornire un database completo dei messaggi inviati/ricevuti attraverso i sistemi di messaggistica istantanea (anche quelli integrati nei social network).

L’applicazione, per funzionare, ha semplicemente bisogno di essere installata sullo smartphone; essa è compatibile con Android e IOS ed è in grado di funzionare in modalità stealth, risultando praticamente invisibile agli occhi del proprietario dello smartphone. I dati raccolti da mSpy si possono visualizzare comodamente da remoto attraverso una dashboard.

Spiare un telefono senza toccare: mSpy

Come abbiamo già visto mSpy è un’applicazione che deve essere installata sullo smartphone che si vuole monitorare; finora abbiamo visto in maniera molto generica il suo funzionamento mentre adesso cercheremo di capire con una guida passo passo cosa bisogna fare per effettivamente installare questo strumento.

  1. La prima cosa da fare è generare un account registrandosi sul sito ufficiale; l’indirizzo email utilizzato deve risultare effettivamente valido;
  2. Creato l’account sarà necessario selezionare il dispositivo sulla quale si vuole fare monitoraggio, così da poter ottenere le istruzioni corrette;
  3. Selezionato il tipo di dispositivo arriva il momento di scegliere quale abbonamento acquistare tra questi tre: mensile, trimestrale e annuale;
  4. Terminato l’acquisto dell’abbonamento riceveremo i dettagli relativi al contenuto dell’ordine come il link alla dashboard e le istruzioni per l’app;
  5. (solo su Android) a questo punto è necessario disattivare la funzione Google Play Protect dall’interno delle impostazioni del Play Store;
  6. (iOs) acquistato l’abbonamento è possibile effettuare l’accesso alla dashboard di mSpy inserendo poi le credenziali di iCloud, iniziando la sincronizzazione;
  7. (Android) Disattivata GPP sarà possibile iniziare l’installazione dell’applicazione concedendo, di volta in volta, i permessi che vengono richiesti a schermo;
  8. (iOS) Terminata la sincronizzazione, dall’interno della dashboard sarà possibile cliccare sulle varie voci per visualizzare le informazioni raccolte monitorando;
  9. (Android) Installato l’APK sarà necessario inserire il codice di registrazione ricevuto all’interno dell’email con dentro tutti i dati relativi all’ordine;
  10. (Android) Adesso è possibile effettuare l’accesso alla dashboard con i dati di login per visualizzare i dati raccolti col monitoraggio.

Come prevedibile, la principale differenza tra Android e iOS è data dalla necessità di avere accesso allo smartphone. Il monitoraggio, una volta effettuata l’installazione o la sincronizzazione, si può portare a termine da remoto; su Android è necessario installare fisicamente l’applicazione, su iOS basta avere accesso alle credenziali di iCloud.

mSpy banner
Ottieni mSpy con il 30% di sconto

Esistono applicazioni per sapere come spiare un cellulare gratis conoscendo solo il numero?

Ora parliamoci chiaro: si può spiare un cellulare avendo solo il numero? Chiaramente si, il punto è farlo gratis o farlo a pagamento. Prima di iniziare a parlare di strumenti e strategie dobbiamo per forza di cose ragionare sulla fattibilità della cosa e non c’è momento migliore per portare avanti qualche ragionamento sul tema.

Un vecchio adagio recita che quando un prodotto non costa niente è perché il prodotto in realtà è rappresentato dal fruitore. Così accade per tutte quelle applicazioni che promettono questa o quell’altra funzione per poi lasciare l’utilizzatore con un bel pugno di mosche in mano.

I servizi gratuiti che promettono di spiare una persona soltanto con utilizzando il numero di telefono obbligano chi desidera usufruire di questa cosa inserire diversi dati personali, a volte anche sensibili; l’applicazione dice poi di star lavorando per poi ridursi a un nulla di fato. Nel mentre i dati personali sono finiti nelle mani di chissà chi.

Spiare telefono con solo numero: possibile?

Se sapere come spiare un cellulare conoscendo solo il numero gratis è particolarmente rischioso a causa de malintenzionati che creano finte applicazioni per truffare gli ingenui, riuscire a farlo pagando è decisamente più semplice. Come è possibile, vi chiederete: avendo solo il numero di telefono a cosa è possibile avere accesso?

La risposta sta nel significato del termine “spiare”: spiare può voler dire molte cose; i più noti vocabolari di italiano dicono che spiare significa “osservare di nascosto le azioni, i movimenti e i comportamenti di altri per curiosità o interesse. Spiare attraverso uno smartphone, quindi, può significare tracciare i movimento o le azioni fatte attraverso tale mezzo.

C’è un caveat che però aziende furbe hanno utilizzate per, come si dice in Italiano, “cavare il sangue dalle rape”. La posizione geografica di uno smartphone ricavabile attraverso l’utilizzo del modulo GPS si può esemplificare all’interno di una stringa di semplice testo: niente metadati strani, niente linguaggi markup: a volte basta soltanto cliccare un URL specifico.

Quindi se qualcuno si chiede come spiare un cellulare avendo solo il numero di telefono sarà ben felice di sapere che è possibile ottenere informazioni precise sulla posizione geografica dell’altra persona semplicemente attraverso un SMS. C’è però bisogno di affidarsi a uno strumento capace e, in questo caso, andremo a scoprire come si comporta Scannero.io.

Tracciare qualcuno solo con numero: Scannero

scannero.io

Scannero.io è il nome di un potente strumento per il monitoraggio che è in grado di funzionare chiedendo all’utente finale soltanto il numero di telefono della persona che si vuole monitorare. Scannero ha un’interfaccia alla portata di qualsiasi tipologia di utente e un prezzo per operazione piuttosto abbordabile. Vediamo insieme come si utilizza:

  1. La prima cosa da fare in assoluto è aprire sul browser di fiducia, da smartphone/computer, https://scannero.io/it/;
  2. Creiamo un nostro account cliccando sul pulsante LOGIN in alto a destra, clicchiamo poi su “Non hai un account? Iscriviti”;
  3. Portiamo a termine la procedura di iscrizione inserendo un indirizzo email valido e i dati del nostro metodo di pagamento;
  4. Una volta attivato l’abbonamento a Scannero (inizialmente di 1 giorno e poi mensile) potremo finalmente iniziare a monitorare chi desideriamo;
  5. Inseriamo nel pannello compilabile della homepage il numero di cui vogliamo conoscere la posizione, assicurandoci di scegliere bene il prefisso;
  6. A questo punto avremo la possibilità di personalizzare il messaggio di Scannero, spingendo così la persona a cliccare sul link;
  7. Una volta che la persona avrà cliccato sul link ricevuto, Scannero ci mostrerà la sua posizione geografica su una mappa.

Spiare cellulare gratis avendo solo il numero: altri metodi

Abbiamo visto la maniera migliore di spiare cellulare avendo solo il numero, adesso è arrivato il momento di esplorare tutte le alternative in circolazione per ottenere lo stesso risultato. Che si utilizzi Android o iOS, ci sono applicazioni con funzionalità per il monitoraggio perfettamente legali: basta sapere cosa fare!

Usare trova il mio iPhone

Apple è una compagnia che pone particolare attenzione al livello di sicurezza dei suoi smartphone e lo strumento trova il mio iPhone ne è un perfetto esempio. Integrato con iCloud, questo strumento permette di conoscere la posizione del dispositivo associato all’account da remoto, attraverso l’apposito sito web.

Per poterlo utilizzare bisogna effettuare l’accesso dentro iCloud da browser e scegliere la voce “trova il mio iPhone”. L’interfaccia a questo punto ci permetterà di rintracciare la posizione dello smartphone ma anche di riportarlo alle impostazioni di fabbrica, di fargli riprodurre un messaggio audio e altro ancora.

Trova il mio dispositivo (Android)

Anche Android possiede una funzione molto simile a quella sviluppata da Apple. In questo contesto, essa si chiama “trova il mio dispositivo” ed è uno strumento incluso nelle varie funzionalità offerte da Google. Per utilizzare questa funzione e monitorare la posizione di un dispositivo, è essenziale avere le credenziali dell’account Google associato allo smartphone. Tuttavia, esistono alternative come le app spia cellulare android, che permettono di accedere a informazioni più dettagliate senza necessariamente conoscere tali credenziali. Queste applicazioni sono spesso utilizzate per tenere sotto controllo l’uso del dispositivo da parte di minori o per motivi di sicurezza aziendale.

Per sfruttare questa funzione, dopo aver effettuato l’accesso con l’account Google collegato allo smartphone di cui si vuole conoscere la posizione, è necessario aprire la voce corrispondente all’interno della dashboard Google e selezionare il dispositivo dalla lista. Se il telefono ha il GPS attivo la sua posizione precisa comparirà sulla mappa visibile a schermo.

Google Maps

come spiare un cellulare avendo solo il numero gratis

L’applicazione per la visualizzazione delle mappe di Google ha ben due funzioni che si possono utilizzare per scoprire la posizione di uno smartphone: la condivisione della posizione e l’utilizzo di Google Timeline. In questa maniera è possibile rispondere ben a due domande diverse: dove si trova ora lo smartphone e dove si trovava in un dato giorno.

Entrambi i servizi sono accessibili effettuando il login dentro Google Maps utilizzando l’account associato allo smartphone che si vuole localizzare. Dal menu principale di Maps sarà possibile selezionare la voce “condivisione della posizione”, specificando quali sono le informazioni da condividere.

Google Timeline, sempre selezionabile dal menu principale di Maps, ha invece un funzionamento diverso: è necessario aprire la voce Spostamenti per ottenere un grafico in cui il sistema ci mostrerà tutti gli spostamenti fatti divisi per giorno. Questo permette di capire, cronologicamente, in che luoghi è stato lo smartphone e il suo proprietario.

Altri modi per spiare senza programmi

Esistono altre possibili risposte per sapere come spiare un cellulare avendo solo il numero gratis: basta non avere paura di dover imparare qualcosa di informatica, di grafica o di copywriting. Facciamo un esempio: chi conosce bene l’informatica potrebbe utilizzare il Mac Spoofing per carpire le credenziali d’accesso a social network o altri servizi.

Con grandi competenze sarebbe possibile sfruttare le vulnerabilità dei protocolli di comunicazione (come il Bluetooth) per clonare il contenuto di uno smartphone su un dispositivo; con le stesse sarebbe tecnicamente possibile provare a sfruttare a proprio vantaggio le vulnerabilità dei programmi installati sullo smartphone ma allora tanto vale sfruttare applicazioni create appositamente.

Un’alternativa funzionale è rappresentata dal phishing, ovvero un particolare tipo di attacco informativo veicolato più attraverso tecniche di ingegneria sociale; in questo caso parliamo di ricreare pagine web plausibili per permettere l’inserimento dei dati sensibili (come le credenziali d’accesso); in questo caso è bene conoscere graphic design e web design per i propri scopi.

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine dell’articolo avendo analizzato una miriade di modi per spiare cellulare gratis avendo solo il numero, tutti diversi e tutti più o meno adatti a una o più situazioni.

Dall’analisi dei rischi collegati a questa pratica alla scoperta delle applicazioni più potenti sul mercato per poter monitorare la situazione di una persona in maniera del tutto anonima e sicura, sfruttando i potenti mezzi che un’applicazione come mSpy mette a disposizione.

Le applicazioni create appositamente per questo scopo, però, non sono tutto: chi ha un po’ di familiarità con il mondo dell’informatica può sfruttare a proprio vantaggio gli strumenti integrati per il recupero dello smarpthone tanto su Android quanto su Ios (senza dimenticare poi le applicazioni monomarca come quella dedicata agli smartphone Samsung).

Altri ancora possono appoggiarsi alla condivisione della posizione possibile grazie agli strumenti presenti all’interno del buon vecchio Google Maps.

Insomma: che si desideri spiare gratis cellulare avendo solo il numero o che preferisca sfruttare un’applicazione realizzata ad hoc da un team di esperti, che lavora alacremente per aggiornarla e per sfruttare al massimo tutti gli strumenti presenti all’interno dello smartphone (vedasi modulo GPS), una volta che si conosce l’argomento è possibile stare tranquilli!

Lascia una risposta:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *