spiare messenger

Come spiare Messenger da remoto per tutelare la sicurezza dei tuoi cari?

Indice
  1. Perché entrare in Messenger altrui per leggere i messaggi?
  2. Come accedere a Messenger senza password?
  3. Come spiare Messenger avendo solo il numero di telefono con una spy app?
  4. Spiare Messenger mettendo in atto tecniche di phishing
  5. Spia Messenger gratis con l’opzione “Password dimenticata?”
  6. Sfruttare le password deboli e non univoche
  7. Social engineering per craccare la password
  8. Per concludere

“Peccando di ingenuità, pensavo che mia figlia di 13 anni usasse Facebook solo per stare in contatto con le amiche e seguire le pagine dei suoi cantanti e influencer preferiti, ma, dopo aver notato dei comportamenti insoliti da parte sua, ho deciso di controllare il telefono con un’app spia. Ho scoperto che veniva importunata praticamente ogni giorno sulla chat di Facebook da sconosciuti, che la tempestano di messaggi pieni di indicibili oscenità, le inviavano a tutte le ore filmati e immagini con espliciti riferimenti sessuali, e le chiedevano con insistenza di inviare a sua volta foto di nudo. Ho denunciato l’accaduto alle autorità competenti”

Nadia, 44 anni, Torino

Ricorrere all’uso di un apposito programma per spiare chat Facebook da remoto è stato provvidenziale per la signora Nadia da Torino, e le ha permesso di scoprire che da tempo la figlia ultraminorenne era vittima di comportamenti penalmente perseguibili. Ricordiamo, infatti, che intrattenere conversazioni in rete con soggetti di minore età al fine di ottenere materiale pornografico costituisce un reato molto grave.

Ti trovi anche tu in una situazione analoga? Sei preoccupato per la sicurezza dei tuoi figli su Facebook? Oppure vorresti scoprire con chi è che chattano in continuazione il partner o i tuoi familiari su Messenger? In questa guida ti illustreremo nel dettaglio come spiare Messenger avendo solo il numero di telefono e senza dover manualmente accedere al dispositivo in questione.

Rispettiamo la tua privacy

Perché entrare in Messenger altrui per leggere i messaggi?

Nonostante subisca costantemente la serrata concorrenza di Instagram, Snapchat e del neonato TikTok, molto in voga soprattutto tra i giovanissimi, Facebook rimane il social network preferito dagli italiani nonché il più diffuso e utilizzato. 

Tuttavia, questa enorme popolarità rischia di diventare un’arma a doppio taglio, e l’uso di Facebook e della relativa chat può talvolta rivelarsi dannoso o pericoloso. L’esigenza di controllare gli scambi di messaggi su Messenger di qualcun altro può dipendere da diversi motivi. Vediamoli.

Salvaguardare la sicurezza dei propri cari

Nel tempo, il grande ecosistema social di Mark Zuckerberg è divenuto l’ambiente prediletto in cui adescatori di minori, cybercriminali, hacker, scammer, spammer, troll, phisher, false identità, leoni da tastiera, cyberbulli e pedofili vanno a caccia di prede. Purtroppo di casi simili a quello riportato dalla signora Nadia da Torino se ne sentono praticamente ogni giorno.

Per tutelare la sicurezza dei figli e dei familiari più anziani, soli, fragili e sprovveduti, può pertanto essere utile monitorare da remoto le attività su Facebook e le conversazioni su Messenger, e intervenire nel caso si notassero scambi di messaggi sospetti.

Controllare che i dipendenti non perdano tempo in chat

La possibilità di spiare i messaggi Facebook Messenger può rivelarsi utile nell’ambiente lavorativo e aziendale. Facebook rappresenta notoriamente la più grande fonte di distrazione dei tempi moderni. Ci ipnotizza per ore ogni giorno, inducendoci a procrastinare, perdere tempo e rimandare in continuazione impegni ben più importanti, rendendoci meno concentrati e produttivi nel lavoro. È, quindi, comprensibile e lecito che i datori di lavoro possano avere la necessità di spiare Messenger di dipendenti, impiegati e collaboratori, per verificare che non perdano tempo durante l’orario di servizio.

Scoprire l’infedeltà del partner

È innegabile che entrare in Messenger altrui possa essere altrettanto utile nella sfera privata, per scoprire se il partner ha qualcosa da nascondere. Le occasioni di tradimento sono ovunque, ma i social e Facebook nello specifico hanno reso il tradimento letteralmente alla portata di clic per chiunque. Al grande social blu è stato persino attribuito il poco lusinghiero epiteto di “sfasciafamiglie”, proprio perché sembra essere diventato terreno estremamente fertile e prospero in cui andare a caccia di incontri occasionali, sesso senza impegno, fugaci flirt e rendez-vous extraconiugali a luci rosse. Poter spiare la chat Facebook da remoto può aiutare a scoprire l’infedeltà del partner.

Prima di procedere, però, ci preme fare un’importante precisazione. I genitori o chi ne fa le veci hanno il pieno diritto di monitorare da remoto con chi chattano e cosa fanno online i figli minorenni, anche a loro insaputa, per svolgere il proprio dovere di vigilanza e protezione sugli stessi. In tutti gli altri casi, invece, per non rischiare di commettere una violazione della privacy e passare dalla parte del torto, è necessario informare la persona in questione dell’intenzione di controllare i suoi scambi di messaggi su Messenger.

Come accedere a Messenger senza password?

Il metodo più efficace, sicuro e affidabile per spiare chat Facebook da remoto è ricorrere all’ausilio di spyware e appositi programmi per il monitoraggio, messi a punto con il preciso scopo di offrirti la possibilità di controllare a distanza l’attività di un altro telefono.

C’è ampia scelta di app, programmi e software di questo tipo, e mSpy viene unanimemente indicato come la soluzione più completa e dal miglior rapporto qualità/prezzo. Si tratta di un programma per il parental control lanciato nel 2011, che consente non solo di monitorare da remoto le conversazioni sulla chat di Facebook, ma di effettuare un controllo a tappeto dell’intera attività telefonica e di navigazione.

Nel dettaglio, con mSpy è possibile controllare:

  • Attività sui social media.
  • Messaggi inviati e ricevuti sulle applicazioni di messaggistica istantanea, come WhatsApp, Hangouts, Skype, Kik, Viber, WeChat, LINE e Telegram.
  • Cronologia e dati di navigazione.
  • Registro delle chiamate (all’occorrenza puoi anche bloccare le chiamate in entrata da specifici numeri di telefono).
  • Parole digitate sulla tastiera del telefono.
  • Elenco delle app installate sul device.
  • Immagini, fotografie, filmati, documenti e file multimediali scaricati, ricevuti e inviati.
  • Posizione GPS e spostamenti.
  • SMS, MMS ed email. 

Come vedi, con mSpy puoi fare ben di più che spiare messaggi Facebook Messenger. All’occorrenza puoi anche bloccare l’accesso a contenuti inadatti ai minori o che possono rivelarsi dannosi, come ad esempio le piattaforme di scommesse sportive e gioco d’azzardo, poker online, sale Bingo digitali, servizi di blockchain e programmi per lo streaming di materiale multimediale contraffatto.

L’ampio ventaglio di funzionalità avanzate offerto da mSpy non deve indurre a pensare che si tratti di un programma complicato, dal costo esorbitante e che richieda approfondite conoscenze tecniche e informatiche. Il software mSpy coniuga qualità, facilità di utilizzo, affidabilità e prezzi assolutamente ragionevoli e accessibili.

spia messenger gratis

Come spiare Messenger avendo solo il numero di telefono con una spy app?

Come abbiamo visto, ricorrere all’uso di uno spyware come mSpy è il metodo migliore per monitorare l’attività su Facebook e leggere gli scambi di messaggi su Messenger da remoto. Ma a lato pratico come funziona? Ti indichiamo di seguito come entrare in Messenger senza password e controllare l’attività a distanza con mSpy:

  1. Accedere al sito ufficiale www.mspy.it da computer o smartphone.
  2. Controllare che il programma sia compatibile con il dispositivo da monitorare nell’apposita sezione del sito.
  3. Scegliere il piano di abbonamento più adatto alle proprie esigenze.
  4. Installare l’applicazione sul cellulare da monitorare.
  5. Lasciare agire il software per qualche ora, in modo che rilevi tutti i dati utili dal dispositivo in questione.
  6. Accedere al Pannello di Controllo tramite il link ricevuto via email dopo l’acquisto.
  7. Effettuare il monitoraggio del telefono.

Come accennato al punto precedente, mSpy è un programma semplice da usare, alla portata di tutti e dotato di un’interfaccia chiara, pulita e intuitiva.

Spiare Messenger mettendo in atto tecniche di phishing

Se te ne intendi di informatica, codifica HTML e linguaggio PHP, un modo per ottenere i dati di accesso al profilo della persona da monitorare è creare una pagina Facebook che sia uguale all’originale. Quando l’intestatario del profilo digitare la password e il proprio numero di telefono o indirizzo email per effettuare il login, otterrai i suoi dati d’accesso e potrai entrare nel suo account e leggere gli scambi di messaggi su Messenger. 

Il metodo è di per sé efficace. Tuttavia, è doveroso precisare che, oltre a trattarsi di una procedura estremamente delicata, complessa e senz’altro non alla portata di tutti, mettere in atto un’operazione di questo tipo può rivelarsi estremamente rischioso. Ricordiamo infatti che, anche se fatto in buona fede e con le migliori intenzioni, impadronirsi dei dati personali di qualcun altro di nascosto e con l’inganno rientra appieno nel reato di phishing perseguibile ai sensi di legge.

Spia Messenger gratis con l’opzione “Password dimenticata?”

Per accedere al profilo Facebook di un’altra persona e leggere le conversazioni su Messenger, puoi provare a sfruttare la funzione che ti permette di reimpostare la password. Si tratta di un’operazione non particolarmente complicata. Indichiamo di seguito i vari passo da seguire:

  • Accedere da browser o smartphone a www.facebook.com.
  • Cliccare su “Password dimenticata?” sotto ad “Accedi”.
  • Inserire l’indirizzo di posta elettronica o il recapito telefonico dell’intestatario del profilo per cercare il suo account.
  • Cliccare su “Cerca”.
  • Indicare come si desidera ricevere il codice per reimpostare la password, scegliendo tra email e account Google.
  • Cliccare su “Continua”.

All’indirizzo email indicato verrà inviato un codice di sei cifre. Inseriscilo nell’apposito spazio, clicca su “Continua” e potrai impostare una nuova password di almeno sei caratteri.

Una volta creata una nuova password, la puoi usare per accedere direttamente al profilo in questione ed effettuare un controllo a tappeto delle conversazioni su Facebook Messenger e tutto il resto. Tieni presente che, però, l’intestatario dell’account se ne accorgerà e ovviamente reimposterà a sua volta la password, impedendoti di poter riaccedere al profilo e alla chat.

Qualora, invece, non fossi a conoscenza delle credenziali per accedere all’indirizzo email dell’utente in questione, l’operazione non può essere effettuata, poiché Facebook in sostanza non può confermare che questo account sia tuo… e infatti non lo è. 

Quando ti viene chiesto di indicare come desideri ricevere il codice per reimpostare la password, noterai che c’è l’opzione “Non puoi più accedervi?” in basso, ma anche in questo caso, per reimpostare la password, il grande social blu deve prima assicurarsi che l’account appartenga effettivamente alla persona che sta effettuando la richiesta.

come spiare messenger avendo solo il numero di telefono

Sfruttare le password deboli e non univoche

Secondo un recente sondaggio, oltre l’80% delle persone usa password deboli e non univoche per ciascun account. Puoi provare a procedere per tentativi e cercare di indovinare la password di Facebook dell’utente che desideri monitorare utilizzando i suoi dettagli personali. 

Tra le più diffuse combinazioni di password deboli si annoverano:

  • Sequenze numeriche banali come “123456”, tuttora utilizzata dal 17% degli utenti in rete;
  • Nome e anno di nascita;
  • Nome e data di nascita;
  • “Qwerty”, ovvero le prime sei lettere della tastiera in alto a sinistra;
  • Nome dei figli;
  • Nome degli animali domestici;
  • Nome del partner;
  • Città natale.

Tentare non nuoce, ma si tratta di un metodo che nella stragrande maggioranza dei casi si può rivelarsi inefficace e talvolta controproducente.

Social engineering per craccare la password

Tra le tecniche più utilizzate da hacker e cracker per violare gli account sul grande social blu ci sono l’impiego di keylogger e la ricerca tra i dati salvati nei database dei browser. 

Altrettanto spesso i cybercriminali sfruttano la buona fede delle vittime e le scarse misure di sicurezza adottate per gli account Facebook per impossessarsi delle loro informazioni personali. Prova a farlo anche tu. Laddove possibile, con una scusa chiedi in prestito lo smartphone, il tablet o il computer direttamente alla persona che desideri monitorare. Una volta ottenuto l’accesso fisico al device, prova a mettere mano ai dati relativi all’utente.

Puoi anche provare a inviare email o SMS alla persona in questione senza rivelare la tua identità, e cercare di convincerla a fornirti spontaneamente i propri dati di accesso. Sii consapevole, però, che così facendo rischi di sconfinare nell’illegalità.

Per concludere

In questa mini-guida su come accedere a Messenger senza password ti abbiamo dimostrato che, in teoria, esistono diversi metodi più o meno efficaci per spiare conversazioni Messenger Facebook a distanza, molti dei quali, però, richiedono conoscenze tecniche e informatiche avanzate o non sono del tutto legali. È altrettanto sconsigliabile ricorrere a improbabili programmi spia Messenger gratis, che oltre a essere inefficaci spesso celano attività fraudolente e subdoli tentativi di truffa. Per andare sul sicuro, il consiglio è quello di affidarsi a un apposito spyware, come mSpy, che consente di monitorare dal Pannello di Controllo tutto ciò che accade sullo smartphone o tablet di un altro utente, inclusi gli scambi di messaggi sulla chat di Facebook e altre piattaforme di instant messaging.

Lascia una risposta:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.