tradimento chat whatsapp

[Nuovo aggiornamento] Tradimento Chat WhatsApp: come gestire il problema

Indice
  1. Come scoprire se ti tradisce su WhatsApp: la maniera facile
  2. Come scoprire un tradimento su WhatsApp con WhatsApp Web
  3. Come scoprire le conversazioni più frequenti
  4. Come scoprire se qualcuno sta tradendo su WhatsApp
  5. Come comportarsi quando scopriamo il tradimento
  6. Che fare se non siamo stati traditi dal partner?
  7. Conclusioni

Chi è che al giorno d’oggi non ha WhatsApp installato sul proprio smartphone? L’applicativo di messaggistica arrivata sul mercato nel 2009 e acquistata poi da Meta (all’epoca Facebook) durante il 2014 durante è al giorno d’oggi onnipresente nella vita di tantissime persone. Secondo le analisi di Semrush circa 2 miliardi di persone al mondo utilizzano quotidianamente quest’applicazione per parlare col prossimo e di queste ben 33 milioni sono cittadini Italiani.

Secondo i dati raccolti dall’associazione matrimonialisti Italiani circa il 40% dei tradimenti si scopre proprio sulla popolare applicazione di messaggistica. Subire un tradimento chat WhatsApp, di conseguenza, è molto più probabile di quanto ci si possa legittimamente aspettare proprio perché le persone vengono messe in contatto tra loro con maggiore semplicità. Per la gente comune sapere come scoprire un tradimento su WhatsApp è di vitale importanza per poter stare tranquilli e essere felici.

Rispettiamo la tua privacy

Per affrontare il problema, fondamentalmente sarebbe necessario poter leggere tutte le conversazioni che avvengono sulla piattaforma, incluse quelle sotto forma di messaggi criptati WhatsApp, per trovare prove tangibili da presentare al proprio partner. WhatsApp permette lo scambio di messaggi testuali, base del servizio, ma offre anche la possibilità di condividere foto, video e registrazioni audio. Queste funzionalità facilitano l’instaurarsi di relazioni “piccanti” in modo semplice.

I messaggi, le foto, le registrazioni e più in generale i file multimediali possono inoltre essere cancellati o essere dotati di un maggior livello di sicurezza grazie a una serie di funzioni integrate nell’applicazione. Questo significa che prendere in mano lo smartphone del proprio partner potrebbe non essere abbastanza per scoprire un tradimento proprio per mancanza di prove tangibili: se qualcuno tradisce ci pensa a come nascondere le sue malefatte.

All’interno di questo articolo vedremo come circumnavigare questo problema utilizzando delle applicazioni create appositamente per monitorare le attività che le persone operano attraverso gli smartphone, con particolare attenzione a ciò che viene fatto utilizzando WhatsApp. Nel mentre cercheremo di capire quali sono i segnali a cui fare attenzione in caso di WhatsApp tradimento, gli elementi a cui bisogna prestare cura e tanti altri piccoli consigli per salvare la propria vita sentimentale.

Come scoprire se ti tradisce su WhatsApp: la maniera facile

Come abbiamo detto nell’introduzione la maniera più semplice per scoprire se il proprio partner tradisce è utilizzare un’applicazione di monitoraggio. Questo genere di applicazioni sono strumenti informatici che una volta installati sullo smartphone permettono di avere accesso a una lunghissima serie di informazioni. Per l’occasione ne vedremo una molto affidabile da vicino.

Leggere messaggi WhatsApp tradimenti con mSpy

mspy app spia su WhatsApp

mSpy il nome di una popolare e potente applicazione per il monitoraggio utenti specializzata nel raccogliere i dati che provengono dall’utilizzo dello smartphone. Compatibile con iOS e con Android, mSpy permette di tenere sotto controllo tantissime informazioni anche molto diverse e lontane tra loro all’interno di una singola, comoda ed efficiente interfaccia. L’applicazione ha il grande pregio di essere molto semplice da navigare anche per chi non è competente con l’informatica.

Vediamo insieme quali sono le funzionalità più interessanti di tutto mSpy:

  • Lettura dei messaggi inviati/ ricevuti, tutti catalogati in un comodo database diviso per numero con orari di invio/ricezione;
  • Possibilità di visualizzare o ascoltare comodamente tutte le immagini, i video e le registrazioni audio che sono passate nelle conversazioni;
  • Possibilità di visualizzare tutte quante le immagini inviate attraverso la modalità per la singola visualizzazione attraverso gli screenshot automatici;
  • Possibilità di geolocalizzare la posizione dello smartphone utilizzando appositamente il modulo GPS integrato dentro tutti i più recenti smartphone;
  • Capacità di creare, col geofencing, dei recinti virtuali ricevendo notifiche quando la persona si muove dentro o fuori questi;
  • Presenza di un keylogger che registra tutto ciò che viene digitato su tastiere fisiche o virtuali; perfetto per messaggi cancellati.

Tutte quante queste funzioni permettono non soltanto di sapere come scoprire tradimento su WhatsApp ma anche di tenere d’occhio una persona più a tutto tondo, analizzandone i movimenti digitali mentre questo utilizza lo smartphone. Questo perché WhatsApp potrebbe essere soltanto uno degli elementi in cui è segmentato il tradimento.

Gli smartphone infatti sono compatibili con tantissime applicazioni per la comunicazione istantanea che permettono di scambio di foto e video: WhatsApp è semplicemente la più popolare tra queste applicazioni. Utilizzando uno strumento per il monitoraggio completo come mSpy è possibile, letteralmente, prendere il toro per le corna e non lasciare niente al caso.

Usare mSpy contro i tradimenti su WhatsApp

Data la lunga lista di funzione da noi sopra elencate è legittimo pensare che mSpy sia un programma per smanettoni, difficile da utilizzare e ancora di più da installare. In realtà non è così e anzi, mSpy risulta tra i più semplici in circolazione quando parliamo di installazione proprio grazie a uno sforzo ad hoc di ingegneri del software ed esperti. Ecco cosa bisogna fare per poter installare questo potente e affidabile strumento per il monitoraggio degli smartphone:

  1. In primis è necessario crearsi un account sul sito; è importante utilizzare un’email valida per portare a termine questo step;
  2. Ad account finalizzato sarà necessario definire il sistema operativo da monitorare così da poter ricevere per email le istruzioni corrette;
  3. Una volta definita il sistema operativo sarà necessario comprare l’abbonamento in una delle 3 forme disponibile (1/2/3 mesi);
  4. Ad abbonamento acquistato si riceverà tramite email i dettagli dell’ordine; tra questi troveremo il collegamento alla dashboard di mSpy;
  5. (Android) per portare avanti l’installazione su questo sistema operativo bisogna disattivare la funziona chiamata Google Play Protect dal Play Store;
  6. (iOS) qui sarà necessario inserire le credenziali di accesso di iCloud all’interno della dashboard di mSpy per iniziare la sincronizzazione;
  7. (Android) Disattivato il GPP sarà possibile installare l’applicazione normalmente usando l’eseguibile ottenuto per email; è necessario concedere i permessi richiesti;
  8. (iOS) Qui sarà necessario digitare le credenziali d’accesso di iCloud dentro la dashboard di mSpy, iniziando la sincronizzazione tra sistemi;
  9. (Android) Terminata l’installazione sarà necessario digitare il codice di registrazione nell’apposito campo; il codice si trova nell’email con i dettagli;
  10. (iOS) completata la sincronizzazione dovremo digitare il codice di registrazione per finalizzare il procedimento così da poter utilizzare definitivamente mSpy;
  11. (Android & iOS) accedendo alla dashboard attraverso il link sarà possibile navigare nelle categorie, ognuna contenente una determinata tipologia di dati.
mSpy banner
Ottieni mSpy con il 30% di sconto

Come scoprire un tradimento su WhatsApp con WhatsApp Web

Il nome WhatsApp Web è sicuramente noto ai più come l’applet web della nota applicazione di messaggistica online. Compatibile con praticamente qualunque browser al momento disponibile sul mercato, WhatsApp web permette di accedere alle conversazioni che si intrattengono su smartphone anche da computer o tablet senza installare applicazioni dedicate.

Per utilizzarla è semplicemente necessario aprire un browser web qualsiasi, dirigersi all’URL di WhatsApp web e dare inizio alla procedura di sincronizzazione tra le due piattaforme. Questa, attraverso un QR Code, mette in comunicazione costante lo smartphone su cui si utilizza WhatsApp con la versione web dell’applicativo; il sistema è particolarmente comodo e richiede davvero un’interazione minima da parte dell’utente risultando alla portata di tutti.

Questo significa che con un po’ di pazienza è possibile usare questo strumento per sbirciare i tradimenti su WhatsApp in maniera comodissima: sostanzialmente si avrà accesso all’interno dell’istanza di WhatsApp dell’altra persona in tempo reale. In questo caso per usare WhatsApp Web a proprio vantaggio è necessario avere fisicamente in mano lo smartphone dell’altra persona per qualche secondo; la procedura tende a essere molto veloce.

Attenzione però: qualche secondo non è molto tempo ma è comunque un qualcosa che non si può evitare, pertanto se non si ha modo di avere in mano il telefono altrui questo metodo è sostanzialmente inutile. Usare WhatsApp web come risposta alla domanda come scoprire tradimento su WhatsApp può sembrare comodo ma, di fatto, non è per tutti.

Un altro problema è legato alle notifiche: WhatsApp Web infatti notifica lo smartphone dell’utente quando un’istanza è attiva e questo potrebbe nascere qualche dubbio nell’utilizzatore dello smartphone. Dall’interfaccia di WhatsApp, inoltre, è possibile vedere la lista completa delle istanze attive in quel momento con tanto di procedura per scollegare manualmente le due cose: affidabile, si, ma fino a un certo punto.

Come scoprire le conversazioni più frequenti

tradimento chat whatsapp

Una buona maniera per sapere come scoprire tradimento su WhatsApp è quella di trovare dei dati statistici per capire chi è la persona con la quale il nostro partner messaggia e si scambia maggiormente contenuti multimediali. Di fatto le maggiori possibilità che ci sia un tradimento in corso sono legate a doppio filo con il numero di messaggio, foto e video scambiati!

WhatsApp, infatti, ha un comodo strumento integrato che proprio tiene conto di questo genere di parametri. Questo strumento è accessibile a tutti e permette di avere un prospetto realistico sul numero di messaggi e contenuti inviati utilizzando come unità di misura lo spazio occupato da quella conversazione: con dei presupposti del genere è facile iniziare ad avere dei sospetti fondati su chi è la persona da tenere d’occhio nella rubrica altrui.

Ecco la procedura da seguire per poter accedere a questa funzione:

  1. Per prima cosa è necessario aprire WhatsApp;
  2. Dal menu principale dell’applicazione è necessario aprire i 3 puntini e fare tap su impostazioni;
  3. Da qui è necessario fare tap sulla voce “spazio e dati” per scoprire come è stata utilizzata la rete;
  4. Ora è necessario fare tap sulla voce “gestisci spazio”;
  5. A questo punto comparirà una vera e propria classifica delle chat più esose in termini di spazio.

Come scoprire se qualcuno sta tradendo su WhatsApp

Come si fa a capire qualcuno il proprio partner sta portando avanti dei messaggi WhatsApp tradimenti? Nel nostro mondo digitale, dove WhatsApp è parte integrante della comunicazione interpersonale, ci sono tantissimi elementi a cui appigliarsi per avere un’idea. Ecco quali sono i comportamenti che, a detta degli esperti, sono quelli da monitorare in questo genere di situazione:

  • Il nostro partner si sta comportando in maniera bizzarra e imprevedibile, facendo cose che normalmente eviterebbe e che non possiamo spiegarci;
  • Il partner utilizza lo smartphone in prevalenza quando è lontano da noi, nascondendo sempre tutto una volta che ci avviciniamo;
  • Sentiamo l’altra persona come distratta ogni volta che ha il telefono in mano e la cosa non accenna a diminuire;
  • Sui social posta sempre foto di lui ma in queste foto non c’è mai un accenno al suo essere fidanzato;
  • Gli orari di utilizzo dello smartphone sono strani e diversi rispetto a quelli passati nonostante la vita sia la medesima;
  • Navigando sui suoi social e guardando i like o i commenti che lascia notiamo cose che non ci convincono alcunché;
  • Non tutti i quanti i social del nostro partner ci risultano accessibili rispetto a come risultano accessibili ai nostri amici.

Come comportarsi quando scopriamo il tradimento

tradimento chat whatsapp

Una volta che abbiamo capito di essere stati traditi la frittata è fatta: da qui tendenzialmente non si può più tornare indietro alla situazione precedente. Dopo aver tanto lavorato su come scoprire tradimento su WhatsApp i nostri sforzi ci hanno portato alla verità e da qui in poi davanti noi si distendono diverse strade.

Piuttosto che portare avanti un vero e proprio confronto, pratica che può essere difficile da gestire specie dal punto di vista emotivo, è bene iniziare a parlare della cosa. Bisogna parlare del fatto che si è scoperto il tradimento e che non si è arrabbiati: si vuole soltanto scoprire cosa è successo e soprattutto perché.

In questo contesto può essere utile praticare della terapia di coppia: attraverso l’intermediazione di un professionista è possibile gestire le asperità del conflitto relative al tradimento in maniera più gradevole, arrivando in conclusione a trovare un punto di incontro da cui partire per decidere il proprio futuro.

Questo perché non tutte le relazioni devono continuare all’infinito: i rapporti possono chiudersi e se si riescono a chiudere in maniera umana e civile diventa molto più facile vivere con maggiore serenità i propri sentimenti da qui in avanti. Chiedere l’aiuto di un professionista quindi può essere davvero life changing!

Che fare se non siamo stati traditi dal partner?

Sono mesi che cerchiamo di capire come scoprire se ti tradisce su WhatsApp e non siamo ancora arrivati a una conclusione. Dopo aver utilizzato le app di monitoraggio e scandagliato il suo smartphone alla ricerca di prove… non troviamo niente e giungiamo all’unica conclusione possibile: non siamo mai stati traditi!

In questi casi che si deve fare? La prima cosa che bisogna realizzare, prima con sé stessi che con gli altri, è l’esistenza di questo sentimento di importante gelosia. Questa è indice di apprezzamento, è vitale per il funzionamento delle relazioni ma è anche deleteria se dosata nella maniera errata.

La gelosia può alterare il nostro comportamento in delle maniere terribili e può farci vedere dei complotti dove ci sono dimenticanze e dove ci sono in realtà semplici mancanze. Bisogna per prima cosa ricordare che le persone tendono a non essere cattive quanto più semplicemente stupide o ingenue.

Se mostriamo continuamente come giudiziosi rischiamo di spingere l’altra persona a nascondere le sue amicizie e i suoi rapporti sociali nel tentativo di farci sentire al sicuro all’interno di una relazione. Mostrarsi come possessivi in questo genere di contesti rischia di generare attriti che poi le scuse non potranno mai risanare del tutto.

La cosa più saggia da fare è semplicemente cercare aiuto attraverso un processo di counseling. Esistono molte figure specializzate per la gestione dei problemi di coppia e queste gelosie o queste amicizie fuori dalla relazione possono essere un perfetto esempio di ciò; bisogna semplice fare questo passo prima che sia troppo tardi.

Il counseling ha anche il doppio vantaggio di poter essere utile anche solo per imparare a gestire le emozioni all’interno del rapporto di coppia. Una volta “tarati” i propri parametri emotivi diventa più facile comunicare in una coppia in maniera funzionale, senza inutili litigate o perdite di tempo.

Conclusioni

Se ti chiedi come scoprire se il tuo ragazzo ti tradisce su WhatsApp sei capitata nell’articolo giusto. L’argomento WhatsApp può essere spinoso per molti ma rappresenta un luogo sicuro dove trovare informazioni con cui dare una svolta positiva alla propria vita sentimentale. Sfruttando gli strumenti di monitoraggio c’è davvero l’opportunità di ottenere delle prove concrete.

Tra questi strumenti il più interessante e promettente è senza dubbio mSpy. Questo è il nome di una potente applicazione per il monitoraggio che è in grado di analizzare in maniera approfondita e costante tutto ciò che viene fatto sullo smartphone, ponendo particolare attenzione proprio a tutto quello che passa attraverso WhatsApp.

Non potevamo poi esimerci dal come capire se una persona mente su WhatsApp con qualche consiglio pratico: l’attenzione non è mai troppa quando si parla di amore e imparare a leggere tra le righe è la maniera migliore per capire se è necessario correre ai ripari utilizzando un’applicazione per il monitoraggio.

Con mSpy, quindi, è possibile leggere tutti quanti i messaggi, dare un’occhiata a tutte quante le foto, analizzare tutti i video o le registrazioni audio. Tutto questo diventa disponibile in maniera semplice e intuitiva per chi pratica il monitoraggio attraverso la presenza di una comoda interfaccia divisa per categorie, in cui navigare è molto facile e che si dimostra quindi adatta a qualsiasi tipo di utente: da quello esperto al principiante.

Per funzionare mSpy ha bisogno di un abbonamento e non tutti se lo possono permettere: a tal proposito abbiamo anche descritto tutte le metodologie in qualche maniera gratuite con la quale gli utenti possono dare un’occhiata a cosa succede su WhatsApp. Parliamo di pratiche che non richiedono competenze informatiche ma non offrono lo stesso livello di sicurezza: proprio per questo motivo uno non dovrebbe lasciarsi scappare l’occasione di fare affidamento su uno strumento così sicuro!

Lascia una risposta:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *