come hackerare instagram

Come hackerare Instagram e monitorare l’attività da remoto nel 2024?

Indice
  1. Cosa spinge gli utenti a cercare Instagram hack app?
  2. L’uso di app per hackerare Instagram è legale?
  3. Come hackerare un profilo Instagram con uno spyware?
  4. Nuove tecnologie e app per hackerare Instagram
  5. Come hackerare Instagram con Haqerra?
  6. Come hackerare un account Instagram con Moniterro?
  7. Come hackerare un profilo Instagram gratuitamente?
  8. Conclusioni

Sapevi che, anche senza essere un hacker o un genio dell’informatica, puoi accedere al profilo Instagram di un altro utente, controllare l’attività e persino leggere gli scambi di messaggi in Direct?

Ebbene sì, ed è più semplice di quanto tu possa immaginare. In questo articolo ti forniremo indicazioni dettagliate su come hackerare un account Instagram e controllare da remoto il profilo di un altro utente.

Rispettiamo la tua privacy

Cosa spinge gli utenti a cercare Instagram hack app?

L’esigenza di controllare cosa fa una persona su Instagram può scaturire da motivazioni anche molto diverse. Cerchiamo di capire perché le persone arrivano a cercare di scoprire come hackerare profilo Instagram con questi riassunti:

Salvaguardare la sicurezza dei minori su Instagram

I malintenzionati a caccia di giovani prede studiano i comportamenti e le abitudini delle vittime e si spostano di volta in volta negli ambienti virtuali più frequentati dai giovani. Fino a qualche tempo fa, Facebook era il loro terreno di caccia prediletto, mentre ora Instagram sembra essere diventato il social network più utilizzato per perpetrare questo tipo di reato, proprio per via della facilità di approccio con i minori. Ricordiamo che importunare in rete soggetti di età inferiore a 16 anni con messaggi sconvenienti, offensivi o sessualmente espliciti costituisce reato. 

Al fine di contrastare il fenomeno dell’adescamento di minori su Instagram e tutelare la sicurezza dei più piccoli in rete, è necessaria una più attenta vigilanza dei genitori o chi ne fa le veci sull’attività in rete. Poter hackerare Instagram consente ai genitori di monitorare da remoto con chi chattano e cosa fanno i figli e intervenire tempestivamente in caso di necessità.

Scoprire l’infedeltà del coniuge

Si stima che, mediamente, una giovane donna che apre un profilo su Instagram riceva nell’arco di poche ore almeno una decina di messaggi da parte di sconosciuti palesemente a caccia di incontri occasionali, sesso senza impegno e avventure extraconiugali. Il grande social network fotografico è diventato catalizzatore di possibili adulteri online, soppiantando addirittura le app di dating appositamente create con lo scopo di favorire l’incontro tra persone in cerca di incontri occasionali. 

Anche tu vedi il partner perennemente intento a scrollare la home di Instagram e vorresti finalmente scoprire a quali contenuti mette “Like” e con chi chatta in Direct? La possibilità di hackerare un profilo Instagram e accedere allo stesso da remoto ti può certamente aiutare a fare luce sulla questione e scoprire se il partner nasconde qualcosa.

Monitorare i comportamenti dei dipendenti nell’orario di lavoro

Acerrimi nemici della produttività personale, i social network rappresentano la più grande fonte di distrazione dei nostri tempi. È un dato di fatto. Ricorrere all’uso di apposite app per hackerare Instagram e controllare l’attività da remoto può essere utile ai datori di lavoro per monitorare la condotta di impiegati, dipendenti e collaboratori durante l’orario di servizio ed accertarsi che non si distraggono e perdano tempo inutilmente sui social.

Proteggere i propri cari da attività fraudolente

Oltre ad adescatori di minori, cyberbulli e pedofili, su Instagram si celano purtroppo plotoni di hacker, malintenzionati, bot, scammer, spammer, troll, cybercriminali, phisher e chi più ne ha più ne metta, mossi da intenzioni tutt’altro che amichevoli. 

Poter tenere d’occhio a distanza l’attività su Instagram dei familiari più anziani, sprovveduti e meno abili con la tecnologia può aiutare a proteggerli da truffe informatiche, esche sessuali, raggiri, frodi digitali, tentativi di phishing, spam, pubblicità ingannevoli, fake news e diffusione di malware e virus sviluppati dai criminali informatici.

L’uso di app per hackerare Instagram è legale?

Ricorrere all’ausilio di una Instagram hacker app per monitorare da remoto le attività di un altro utente è un’attività di per sé legale. Se a effettuare il monitoraggio è un genitore o chi ne fa le veci al fine di tutelare la sicurezza dei figli su internet e svolgere il proprio dovere di sorveglianza, controllo e protezione degli stessi, l’operazione può essere svolta anche senza doverne necessariamente dare comunicazione al minore. In altre parole, un genitore ha il pieno diritto di controllare il cellulare dei figli minorenni e le loro attività sui social anche a loro insaputa.

Se invece l’uso di una Instagram hack app è destinato al monitoraggio dei comportamenti del partner, dei dipendenti della propria azienda o di qualsiasi altra persona, è necessario informare l’intestatario del profilo dell’intenzione di porre lo stesso sotto monitoraggio. Controllare senza autorizzazione il dispositivo di un’altra persona rappresenta una ingiustificabile violazione della privacy nonché un accesso abusivo al sistema informatico. Ricordiamo che hackerare un profilo Instagram è un reato punibile con fino a tre anni di reclusione.

instagram hack

Come hackerare un profilo Instagram con uno spyware?

Gli spyware sono software messi a punto con il preciso scopo di offrire la possibilità di accedere da remoto al cellulare di un’altra persona per monitorare l’attività telefonica e di navigazione. 

Si tratta di un mercato ampio e fiorente, con molte soluzioni di vario tipo per il parental control e family tracking. Su blog, forum e gruppi di discussione in cui gli utenti si scambiano informazioni su come hackerare Instagram, mSpy è spesso indicato come la soluzione più valida ed efficace per il monitoraggio da remoto.

Il software mSpy consente di:

  • Controllare gli scambi di messaggi su Instagram Direct e altre piattaforme di messaggistica istantanea.
  • Visualizzare SMS, MMS e messaggi di posta elettronica inviati e ricevuti.
  • Ottenere screenshot.
  • Rilevare tutto ciò che viene digitato sulla tastiera con il keylogger.
  • Monitorare l’attività di navigazione.

Con mSpy – da non confondere con mspyitaly, un servizio differente – è persino possibile rilevare la posizione GPS del dispositivo e seguire i suoi spostamenti da remoto.

Cosa fa di mSpy la soluzione migliore?

mspy hackerare instagram

Come accennato, mSpy è universalmente considerato il software più valido, completo, affidabile e dal miglior rapporto qualità/prezzo per hackerare Instagram e controllare da remoto i comportamenti di un altro utente. A differenza di altri prodotti analoghi, mSpy offre:

  • Condizioni d’uso chiare e trasparenti.
  • Facilità di utilizzo.
  • Compatibilità con dispositivi Android e iOS.
  • Interfaccia chiara e intuitiva.
  • Installazione rapida e semplice.
  • Servizio di customer care in lingua italiana, disponibile 24 ore su 24.
  • Differenti piani di abbonamento con condizioni diverse.
  • Prezzi accessibili.
  • Pagamenti sicuri.
  • Funzionamento in modalità stealth, non rilevabile in alcun modo dalla persona monitorata.

Tutte queste caratteristiche rendono il programma mSpy la soluzione migliore non solo per il сontrollo dell’attività su Instagram, ma per effettuare un monitoraggio a tutto tondo dell’attività telefonica.

Come hackerare un account Instagram con mSpy?

come hackerare un profilo instagram

Hackerare un profilo Instagram con mSpy è molto più semplice di quanto si possa immaginare. 

Indichiamo di seguito come hackerare un profilo Instagram dal cellulare o computer con mSpy. Ecco la procedura da seguire:

  1. Accedere al sito www.mspy.it.
  2. Creare un account. 
  3. Scegliere il piano di abbonamento più in linea con le proprie necessità.
  4. Installare l’applicazione sul dispositivo da monitorare.
  5. Accedere al Pannello di Controllo per iniziare il monitoraggio.

Nel menu sulla sinistra troverai la voce “Instagram hack”, che ti permette di controllare l’attività sulla celebre piattaforma di videophotosharing e leggere i messaggi inviati e ricevuti in Direct.

Nuove tecnologie e app per hackerare Instagram

eyezy hackerare instagram

Eyezy è un nuovo, valido e promettente strumento di monitoraggio e parental control da poco lanciato sul mercato. Si tratta di un programma completo, che offre una vasta gamma di strumenti innovativi e funzionalità avanzate, con cui è possibile scandagliare approfonditamente l’attività telefonica e digitale di un altro utente a distanza. 

Nel dettaglio, Eyezy offre le seguenti funzionalità: 

  • Keystroke Capture, per registrare cosa viene digitato sulla tastiera.
  • Social Spotlight, per esaminare l’attività sui social network.
  • Guastafeste, per controllare l’agenda e le voci del calendario per essere informato sugli impegni della persona monitorata.
  • Ricerca file, per analizzare foto, video, file e documenti inviati, ricevuti, scaricati e condivisi.
  • Semplice Installer, per eseguire la sincronizzazione locale su Wi-Fi e iCloud.
  • Analizzatore di chiamata, per controllare il registro delle chiamate.
  • Avvisi magici, per ricevere una notifica quando il sistema rileva attività insolite.
  • Blocco Connessione, per bloccare l’accesso al Wi-Fi e a specifici contenuti.
  • Localizzatore, per tenere sotto controllo dove si trova la persona monitorata. 
  • Occhio sul web, per controllare l’attività di navigazione online.
  • Scudo invisibile, per monitorare l’attività senza che l’utente in questione se ne renda conto.

Come puoi vedere, con Eyezy puoi tenere sotto controllo l’intera attività telefonica e digitale, non solo monitorare un profilo Instagram a distanza.

Come hackerare un profilo Instagram con Eyezy?

Sul sito ufficiale di Eyezy sono riportate dettagliatamente le varie modalità con cui è possibile installare il programma. Le riassumiamo qui velocemente.

Sincronizzazione locale su Wi-Fi

Grazie alla sincronizzazione locale su Wi-Fi, Eyezy opera in background per sincronizzare i dati rilevati dal cellulare in questione con il tuo profilo personale, consentendomi di consultarli comodamente in un secondo momento.

Metodo Jailbreak

Per poter essere installato, Eyezy richiede che sui dispositivi iOS venga effettuato il jailbreaking. Una volta eseguito, l’app può essere installata per effettuare il monitoraggio da remoto.

Sincronizzazione con iCloud

Con il servizio di sincronizzazione iCloud, Eyezy permette di monitorare da remoto l’attività telefonica e digitale dei tuoi cari. Dovrai semplicemente scaricare l’applicazione dall’App Store di Apple e installarla sul telefono in questione.

eyezy ad

Come hackerare Instagram con Haqerra?

haqerra app

Un’applicazione per il monitoraggio che sta prendendo piede nel corso degli ultimi tempi è Haqerra, specializzata nel monitoraggio dei social network come Instagram in base alle azioni che vengono compiute sullo smartphone. L’applicazione può essere utilizzata per una pletora di scopi diversi, tutti legati al mondo del monitoraggio.

  • Tracciamento della posizione geografica dello smartphone impiegando il modulo GPS integrato nei moderni telefoni;
  • Creazione recinti virtuali che inviano notifiche in caso di oltrepassamento da parte dell’utente;
  • Visualizzazione in qualsiasi momento del registro chiamate completo dell’utente, con tanto di statistiche sulle chiamate più frequentemente ricevute o effettuate;
  • Possibilità di monitorare costantemente l’utilizzo che viene fatto delle applicazioni installate, con possibilità di disattivarle da remoto;
  • Capacità di registrare tutto ciò che viene scritto sulla tastiera dello smartphone attraverso il keylogger integrato;
  • Monitoraggio approfondito social network e applicazioni per la messaggistica istantanea integrata in tali siti web;
  • Archivio file multimediali come foto, video e audio, inviati o ricevuti all’interno del telefono.

La procedura di installazione di Haqerra è molto semplice, varia leggermente tra iOS e Android e si può riassumere in questa maniera:

  1. Creazione dell’account su sito ufficiale applicazione attraverso indirizzo email valido;
  2. Scelta del sistema operativo dello smartphone che si vuole monitorare;
  3. Sottoscrizione dell’abbonamento per la durata di tempo per cui si vuole tenere attivo il monitoraggio;
  4. (solo iOS) Inserimento credenziali d’accesso iCloud all’interno della dashboard di sistema di Haqerra;
  5. (solo Android) Disattivazione funzione Google Play Protect dal menu impostazioni di Google Play Store;
  6. (solo Android) Concessione permessi per utilizzo dei sistemi del telefono durante la procedura di installazione;
  7. (entrambi) Inserimento del codice di registrazione per inizio monitoraggio vero e proprio.

Come hackerare un account Instagram con Moniterro?

moniterro

Moniterro è un’applicazione che può essere tranquillamente impiegata per monitorare in maniera approfondita Instagram ma non solo; ecco qualche esempio:

  • Monitoraggio registro chiamate con elenco tutte le chiamate perse, effettuate e ricevute, con statistiche sui numeri con più interazioni;
  • Elenco completo dei messaggi ricevuti tramite SMS e altri sistemi di messaggistica;
  • Monitoraggio della posizione geografica sfruttando a proprio vantaggio il modulo GPS integrato negli smartphone moderni;
  • Creazione di recinti virtuali attraverso il geofencing che permettono di ricevere delle notifiche in caso di movimento dello smartphone;
  • Possibilità di monitorare in maniera approfondita i principali social network e le principali applicazioni per la messaggistica istantanea presenti sul mercato;
  • Elenco completo delle applicazioni installate sullo smartphone, con possibilità di disabilitare quelle che non apprezziamo da remoto.

Essendo un’applicazione destinata a un utilizzo generico, la procedura di installazione non è particolarmente complicata:

  1. Per prima cosa è necessario creare un account sul sito dell’applicazione utilizzando un indirizzo email valido;
  2. Fatto ciò diventa indispensabile definire il sistema operativo dello smartphone che si vuole andare a monitorare;
  3. Ora diventa importante andare a sottoscrivere l’abbonamento adatto alle proprie necessità scegliendo tra mensile, trimestrale e annuale;
  4. Qui la procedura si diversifica tra Android e iOS; per quest’ultimo basta inserire le credenziali di iCloud nel login della dashboard;
  5. Per Android diventa invece indispensabile disattivare Google Play Protect dall’interno dell Google Play Store;
  6. Sempre su Android continuiamo l’installazione concedendo all’applicazione tutti quanti i permessi del caso;
  7. Una volta completata l’installazione o sincronizzazione non dovremo far altro che inserire il codice di registrazione ricevuto per email nella dashboard!

Come hackerare un profilo Instagram gratuitamente?

In rete si trovano una marea di improbabili siti di hackeraggio che promettono di consentirti di accedere al profilo Instagram di un altro utente, a fronte però di richieste che ti dovrebbero subito insospettire, come ad esempio fornire i dati della carta di credito, cliccare su link sospetti, compilare sondaggi e condividere con un tot di contatti sui social l’url del programma. Non perdere tempo con piattaforme di questo tipo. Non corrisponde al vero che permettono di accedere a un profilo altrui, poiché si tratta in realtà di subdole esche utilizzate da scammer, spammer e cybercriminali per diffondere malware.

Ci sono altri metodi che, almeno in teoria, potrebbero funzionare. Vediamoli uno per uno.

Tecniche di phishing

Sei esperto di informatica, linguaggio PHP e codifica HTML? Per ottenere i dati di accesso al profilo Instagram di un altro utente potresti provare a creare una schermata di login fasulla di Instagram uguale identica all’originale e che sembri convincente, in modo da impossessarsi dei dati completi dell’utente quando li inserisce per aprire il suo profilo.

Si tratta, però, di metodi che, oltre a essere estremamente complicati da mettere in atto, non sono del tutto legali. Anche se fatto in buona fede, appropriarsi delle informazioni private di un’altra persona con l’inganno è un illecito perseguibile ai sensi di legge.

Brute-force attack

Un’altra tecnica utilizzata dagli hacker per violare gli account di Instagram è il cosiddetto bruteforcing o brute-force attack. In sostanza, vengono testate milioni di password nella pagina di login di Instagram fino a quando si riesce ad accedere al profilo. 

Tieni presente, però, che l’intestatario del profilo Instagram riceverà una notifica che lo informa di tentativi sospetti di accesso al suo account, e potrebbe insospettirsi e prendere provvedimenti.

Keylogger

Per impossessarti dei dati per accedere al profilo Instagram di un’altra persona puoi anche ricorrere all’uso di un keylogger, un programma apposito che, come suggerisce il nome, rileva e registra tutto ciò che viene digitato sulla tastiera del dispositivo. Così facendo, puoi scoprire la password e utilizzarla per accedere direttamente al profilo da monitorare.

Si tratta di un metodo utilizzato dagli hacker e dai pirati informatici, che infettano i dispositivi con malware dotati di un keylogger integrato. Tuttavia, se sul dispositivo della vittima è stato installato un buon anti keylogger, l’operazione non può essere eseguita.

Social Engineering

Usare l’ingegneria sociale equivale in sostanza a suonare il campanello e farsi aprire la porta dal padrone di casa invece di forzare la serratura, scassinarla e commettere un’infrazione.

Prova a inviare all’intestatario del profilo una serie di email e messaggi in cui, spacciandosi per il team di supporto di Instagram, gli richiedi di fornirti urgentemente le sue credenziali per un fantomatico aggiornamento del sistema, con la minaccia di un ipotetico blocco dell’account per violazione del copyright o quant’altro. Se ci casca e ti fornisce spontaneamente i suoi dati di accesso, li potrai usare per entrare nel suo profilo e passarlo al setaccio. 

Si tratta, però, anche in questo caso di un metodo scorretto, subdolo e disonesto, basato palesemente sull’inganno e, pertanto, non del tutto legale.

Conclusioni

Hackerare un profilo Instagram è un’operazione estremamente complicata e rischiosa, al limite della legalità, e che non è detto che garantisca i risultati auspicati. Se hai necessità di controllare da remoto l’attività su Instagram e gli scambi di messaggi in Direct dei figli, dei familiari o dei dipendenti della tua azienda, il consiglio è quello di affidarsi a un apposito programma di monitoraggio a distanza. Tra le tante soluzioni disponibili sul mercato, mSpy, leader del settore, rappresenta la soluzione migliore, in quanto permette di ottenere l’accesso remoto al telefono di un altro utente e monitorare l’intera attività in tutta sicurezza.

Lascia una risposta:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *